Notizie di cryptovalutaLa SEC sceglie di non contestare la sentenza della corte sull'ETF Bitcoin di Grayscale

La SEC sceglie di non contestare la sentenza della corte sull'ETF Bitcoin di Grayscale

Le Securities and Exchange Commission (SEC) ha deciso di non contestare una sentenza del tribunale che sostiene l'exchange traded fund (ETF) spot Bitcoin proposto da Grayscale. Secondo un aggiornamento del 14 ottobre proveniente da una fonte interna citata da Bloomberg, la SEC ha deciso di non appellarsi alla decisione presa dalla Corte d'Appello del Distretto di Columbia in agosto. Questa sentenza del tribunale ha sostenuto che la SEC aveva commesso un errore nel respingere la richiesta di Grayscale per un fondo negoziato in borsa Bitcoin.

Questo caso ha attirato una notevole attenzione nel settore finanziario, poiché vari attori sono stati in competizione per l'approvazione per il lancio di ETF spot su Bitcoin. L’inaspettata decisione della SEC di farsi da parte potrebbe aprire la strada a una revisione approfondita della proposta ETF di Grayscale.

Grayscale, un'importante società di investimento, ha lanciato un ETF progettato per fornire esposizione a Bitcoin (BTC), la principale criptovaluta mondiale in termini di capitalizzazione di mercato, senza richiedere la proprietà diretta. In precedenza, la SEC aveva negato tutte le richieste spot di ETF Bitcoin, inclusa quella di Grayscale, sostenendo che i richiedenti non potevano proteggere sufficientemente gli investitori da una potenziale manipolazione del mercato.

La situazione si è aggravata quando Grayscale ha contestato la decisione della SEC in tribunale, sostenendo che i meccanismi di sorveglianza precedentemente approvati per combattere le attività fraudolente negli ETF basati su futures Bitcoin dovrebbero essere applicabili anche all'ETF spot proposto.

La corte d’appello ha confermato la posizione di Grayscale, affermando che la SEC non era riuscita a chiarire le differenze significative tra le due configurazioni. Si prevede che verranno emesse istruzioni su come attuare la decisione della corte, probabilmente ordinando alla SEC di rivalutare la domanda di Grayscale.

Questo sviluppo potrebbe avere implicazioni anche per altri giganti finanziari, come BlackRock e Fidelity, che hanno simili richieste di ETF spot su Bitcoin in sospeso. Con la SEC che dovrebbe prendere decisioni su queste applicazioni al più tardi entro il 2024, il panorama dei prodotti finanziari basati sulle criptovalute potrebbe essere sull’orlo di una trasformazione significativa. Al momento della stesura di questo articolo, né Grayscale né la SEC hanno rilasciato commenti su questo sviluppo.

source

Unisciti a noi

12,746FanCome
1,625SeguaciSegui
5,652SeguaciSegui
2,178SeguaciSegui
- Annuncio pubblicitario -