Notizie di cryptovalutaCoinbase e Circle espandono le operazioni europee in seguito all'approvazione normativa francese

Coinbase e Circle espandono le operazioni europee in seguito all'approvazione normativa francese

Coinbase e Circle hanno entrambi ampliato le proprie operazioni in Europa dopo aver ricevuto l'approvazione normativa da parte dell'Autorità francese per i mercati finanziari (AMF). Coinbase, uno scambio di criptovalute, ha ottenuto una licenza di Virtual Asset Service Provider (VASP) dall'AMF, con l'obiettivo di affermarsi nei mercati europei oltre gli Stati Uniti.

La licenza dell'AMF consente a Coinbase di operare come scambio di risorse digitali, offrendo servizi come il trading di criptovalute, coppie di scambio cripto-fiat e servizi di custodia di criptovalute. Lo ha riferito la CNBC il 21 dicembre e confermato da un portavoce della società.

Allo stesso tempo, Circle, l'entità dietro USD Coin (USDC), ha annunciato la sua registrazione condizionale presso l'AMF. Il suo CEO, Jeremy Allaire, ha espresso l’ambizione dell’azienda di ottenere una licenza completa di Digital Asset Service Provider (DASP) dall’autorità di regolamentazione finanziaria francese.

Queste espansioni precedono l'imminente legislazione sul mercato dei cripto-asset (MiCA) dell'Unione Europea (UE), che sarà implementata a partire dal 30 dicembre 2024, con alcune normative sulle stablecoin che entreranno in vigore il 30 giugno dello stesso anno.

Il MiCA stabilirà un quadro normativo uniforme per le risorse digitali all’interno dell’UE, sostituendo le normative dei singoli Stati membri e consentendo alle aziende conformi al MiCA di offrire servizi in tutta l’UE.

Nel contesto di un maggiore controllo normativo negli Stati Uniti, Coinbase e Circle si stanno preparando per la conformità al MiCA. Ad esempio, la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha intrapreso un'azione legale contro Coinbase e il suo concorrente Binance, accusandoli di offrire titoli non registrati.

Il presidente della SEC Gary Gensler è stato particolarmente vigile riguardo agli asset crittografici e ai fornitori di servizi, classificando spesso la maggior parte dei token come titoli e affermando che le valute virtuali dovrebbero essere soggette alle normative finanziarie esistenti.

Coinbase, guidata dal CEO Brian Armstrong, sfida la posizione della SEC sullo status dei titoli delle criptovalute. La società ha presentato una richiesta per una regolamentazione crittografica chiara alla SEC, che, secondo Coinbase, ha applicato le normative attraverso contenziosi.

Tuttavia, la SEC, guidata da Gensler, ha respinto la richiesta di Coinbase, facendo riferimento alle leggi esistenti che già regolano i mercati finanziari statunitensi.

source

Unisciti a noi

12,746FanCome
1,625SeguaciSegui
5,652SeguaciSegui
2,178SeguaciSegui
- Annuncio pubblicitario -