Notizie di cryptovalutaIl CEO di Coinbase Brian Armstrong chiarisce l'assenza di token per la rete Base Layer-2

Il CEO di Coinbase Brian Armstrong chiarisce l'assenza di token per la rete Base Layer-2

In una recente discussione con Decrypt, Brian Armstrong, CEO di Coinbase, ha chiarito che la società non ha intenzione di emettere un token per la sua rete Base layer-2. Ciò contraddice le voci precedenti e un commento del responsabile legale di Coinbase Paul Grewal. La dichiarazione di Armstrong è cruciale in quanto rivela la direzione strategica di Coinbase nello sviluppo della sua rete di livello 2 e nel coinvolgimento con il più ampio ecosistema di criptovalute.

Dal suo lancio in agosto, Base ha registrato una crescita significativa, diventando rapidamente la terza rete layer-2 più grande per valore totale bloccato (TVL), con circa 500 milioni di dollari in TVL e un milione di portafogli interagenti.

Le reti Layer-2, che migliorano i sistemi blockchain esistenti come Ethereum offrendo transazioni più veloci ed economiche, affrontano le sfide di scalabilità dei livelli di base. La rapida ascesa di Base in questo settore è significativa, sottolineando la sua potenziale influenza sul mercato delle criptovalute.

Armstrong vede Base come qualcosa di più di un semplice Coinbase progetto, immaginandolo come uno sforzo incentrato sulla comunità che sia interoperabile con il più ampio ecosistema crittografico. L’utilizzo da parte di Base dello stack Optimism su Ethereum è una scelta strategica per garantire un’ampia compatibilità e il coinvolgimento della comunità. Con il supporto di Coinbase, questa strategia mira a creare fiducia e stabilità nella rete.

Armstrong ha obiettivi ambiziosi per le transazioni Coinbase, puntando a un tempo medio inferiore a un secondo e un costo di un centesimo. Il raggiungimento di questi obiettivi richiederà miglioramenti significativi a Base e una maggiore integrazione delle soluzioni layer-2 sulla piattaforma di Coinbase.

Armstrong afferma inoltre: "Questo non si limita solo a Base", evidenziando i piani per integrare tecnologie come Lightning Network di Bitcoin e altri sistemi veloci di livello 1 come Solana. Attualmente, circa il 7% delle transazioni Coinbase utilizza il livello 2, ma esistono obiettivi interni per aumentare significativamente questa cifra come parte di una strategia a lungo termine.

Riconosce anche la tendenza crescente di altri scambi, come Kraken e OKX, a sviluppare le loro soluzioni di livello 2, ma mette in guardia contro un ecosistema frammentato in cui ciascuna piattaforma gestisce la propria rete di livello 2. Invece, sostiene un consolidamento attorno ad alcune reti di livello 2 per massimizzare l’efficienza e l’interoperabilità nel dominio delle criptovalute.

source

Unisciti a noi

12,746FanCome
1,625SeguaciSegui
5,652SeguaciSegui
2,178SeguaciSegui
- Annuncio pubblicitario -