Notizie di cryptovalutaLa visione di Altman: il viaggio dell'intelligenza artificiale verso l'intuizione e la ragione

La visione di Altman: il viaggio dell’intelligenza artificiale verso l’intuizione e la ragione

Le macchine hanno il potenziale per eguagliare la diversa intelligenza degli esseri umani? OpenAI suggerisce che si stanno avvicinando al loro ultimo modello linguistico, GPT-3.

In una chiacchierata con il Wall Street Journal, il CEO di OpenAI, Sam Altman, ha fornito la sua prospettiva sulla direzione futura dell’IA. “I modelli di intelligenza artificiale potrebbero aver bisogno di meno dati in futuro e potrebbero concentrarsi maggiormente sulla loro capacità di ragionare”, ha condiviso Altman. Suggerisce che la fase successiva dell’intelligenza artificiale potrebbe assomigliare al pensiero e all’intuizione di tipo umano.

L’intelligenza artificiale definitiva, che vanta la flessibilità e la praticità di un essere umano, è chiamata Intelligenza Generale Artificiale (AGI). Altman lo descrive come “un sistema che può funzionare in molte aree equivalenti alle attività umane”.

OpenAI è così impegnata a raggiungere l’AGI che ha riallineato la propria missione e i propri valori verso di essa. L'introduzione di ChatGPT è stata un punto di svolta. Successori come GPT-4 e GPT-4V hanno preso d'assalto il mondo della tecnologia. Oggi, poiché le capacità di ChatGPT si avvicinano sempre di più al potenziale umano, dagli scambi amichevoli di chatbot alla sostituzione di interi ruoli lavorativi, il confine tra capacità umane e capacità di intelligenza artificiale si confonde.

Il passaggio intenzionale di OpenAI dal 2018 dall'intelligenza artificiale all'AGI, dotato di enormi set di dati e apprendimento profondo dalle interazioni umane, ha dotato ChatGPT di una comprensione e di una capacità di formare opinioni, precedentemente ritenute irraggiungibili per le macchine.

ChatGPT e le sue controparti stimolano profonde riflessioni. Può esistere la vera intelligenza senza coscienza? Una macchina ha un’“anima”? Queste domande esistenziali vengono discusse più frequentemente, e alcuni addirittura rilevano un’intelligenza simile a quella umana nell’intelligenza artificiale di oggi.

Un altro argomento caldo dell’intervista è stato l’utilizzo dei dati. In un mondo in cui la privacy dei dati è fondamentale, il modo in cui OpenAI utilizza i dati sarà osservato da vicino. Altman ha dichiarato: “Vogliamo utilizzare solo dati con cui le persone si sentono a proprio agio. Vogliamo che questo nuovo modello vada a beneficio di tutti”. Ha accennato alla necessità di ripensare la proprietà dei dati e il flusso delle informazioni.

Per il futuro, Altman spera nelle possibilità dell’intelligenza artificiale. Immagina una coesistenza armoniosa tra esseri umani e intelligenza artificiale, ciascuno dei quali trae vantaggio dai punti di forza dell’altro. “L’AGI potrebbe essere il nostro migliore strumento finora. Può aiutare a risolvere una miriade di sfide e aprire la strada a nuovi sbocchi creativi”, ha affermato.

Tuttavia, il futuro dell’intelligenza artificiale è una questione controversa tra gli esperti. Sebbene Altman e altri come il capo scienziato dell’intelligenza artificiale di Meta, Yan LeCun, siano favorevoli all’intelligenza artificiale, alcuni consigliano cautela. Figure importanti, da Paul Christiano dell’ex OpenAI al “Padrino dell’intelligenza artificiale”, Geoffrey Hinton dell’ex Google, mostrano che si tratta di un argomento complesso e polarizzante.

Man mano che l’intelligenza artificiale si avvicina al ragionamento umano, suscita dilemmi etici e filosofici. Altman ha sottolineato la dedizione di OpenAI a un approccio collettivo, sottolineando la volontà dell’azienda di “seguire i desideri della società”.

Le implicazioni filosofiche si approfondiscono solo con l’avanzare della tecnologia dell’intelligenza artificiale. Esiste la possibilità che queste macchine “intelligenti” possano superarci, rendendo ridondante l’intelligenza umana.

Mentre l’attuale GPT-4 stupisce con il suo pensiero quasi umano, ci sono domande più grandi sulla sua vera essenza e su chi sta veramente plasmando lo spirito delle innovazioni di OpenAI.

source

Unisciti a noi

12,746FanCome
1,625SeguaciSegui
5,652SeguaciSegui
2,178SeguaciSegui
- Annuncio pubblicitario -